RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA GENNARO DI CICCO – CASTEL SAN VINCENZO.

Ieri pomeriggio in una piazza gremita di gente, cosa assai rara nei paesini dell’Alta Valle del Volturno, l’Associazione Culturale AraNova ha presentato “La Murèlla” ultima fatica letteraria del suo eclettico Presidente Mimmo Di Silvestro.

Hanno fatto gli onori di casa, oltre l’autore, nell’ordine:

ALDO GERVASIO

IDA DI IANNI

MAURO FRANCESCONI

MARILDE IANNOTTA

VALENTINA DI MEO.

Avvicinato dalla nostra redazione a evento concluso DI SILVESTRO ha dichiarato ai nostri microfoni: “Queste iniziative sono tese a non dimenticare le generazioni che ci hanno preceduto, con le loro bizzarrie, I loro aneddoti di vita, I loro soprannomi. Pensate che qui a Castel San Vincenzo il “soprannome” era molto più diffuso dei dati anagrafici di una persona e spesso nasceva da un modo di fare oppure ironicamente da una caratteristica fisica o da una particolare somiglianza è il caso dell’Einstein delle Mainarde”.

La Murèlla un luogo di passaggio, di incontro, di pettegolezzo, spettatore inerme di un mondo che non c’è più che ho tentato con il mio libro di ricordare e di far rivivere, soprattutto per le nuove generazioni.

Vorrei infine sottolineare, continua MIMMO DI SILVESTRO, che il ricavato della vendita del libro sarà devoluto interamente in beneficenza all’Associazione Aranova che tanto sta facendo per migliorare le condizioni di vita di chi abita il nostro paese. È di qualche giorno fa l’installazione di un defibrillatore cardiaco per adulti e pediatrico proprio di fronte la Murèlla.

Una bella serata d’estate all’insegna dello stare insieme, dei ricordi e della voglia di preservare la nostra “memoria”.