Intervento tecnico sanitario di emergenza a Frosolone località Morgia Quadra. Intervenuto 118 e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

Un uomo del 54 residente a Piedimonte Matese mentre arrampicava sulle falesie del posto ha perso un appiglio ed è scivolato cadendo. Il compagno che gli faceva sicura ha trattenuto la sua caduta mediante la corda, ma la persona ha comunque urtato la parete accusando un presumibile infortunio al bacino. O compagni hanno allertato i soccorsi. Chiamato il 118 immediatamente una postazione territoriale di Frosolone si è recata sul posto. Contestualmente la centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso Alpino trattandosi di territorio impervio secondo quanto definito da specifico protocollo tecnico.

I tecnici del soccorso Alpino insieme al personale sanitario del 118 hanno percorso il sentiero fino alla falesia dove era il ferito il quale era cosciente ma dolorante nella zona del bacino. Si è proceduto al trattamento di primo soccorso sul posto. In accordo con il personale sanitario e della Centrale operativa del è stato allertato l’elisoccorso del 118. L’eliambulanza è decollata immediatamente da Pescara alla vita del luogo dell’incidente. A bordo dell’elicottero oltre all’equipaggio di condotta e il personale sanitario è presente un Tecnico del Soccorso Alpino il quale si è messo in contatto con il personale di terra del CNSAS per le coordinate del luogo dell’incidente e la gestione tecnica dell’avvicinamento dell’aeromobile. Le coordinate sono state fornite dalla centrale operativa GeoRescue, un servizio di geolocalizzazione del Soccorso Alpino.

Il tecnico di elisoccorso e il personale sanitario dell’eliambulanza si sono calati con il verricello.
Gli stessi coadiuvati dal personale sanitario della postazione territoriale del 118 e dai tecnici del Soccorso Alpino hanno provveduto al condizionamento del paziente e al successivo imbarellamento.
È stato quindi recuperato mediante verricello e trasportato all’ospedale Cardarelli di Campobasso.

Guarda le foto: