La donna di origine romanda ha subito un infortunio alla caviglia.

Secondo soccorso tecnico sanitario di emergenza in due giorni per il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) con il 118.

Nel pomeriggio una donna del 70 residente a Roma durante una escursione da Valle fiorita verso Passo dei Monaci ha accusato in infortunio alla caviglia sinistra. I compagni hanno immediatamente allertato i soccorsi. Due squadre del Soccorso Alpino sono partite alla volta di Valle fiorita in coordinamento con la centrale operativa del 118 che ha invitato la postazione territoriale di Cerro a Volturno.

Giunti a Valle fiorita i tecnici del CNSAS hanno accompagnato medico e soccorritore del 118 lungo il sentiero fino alla persona ferita che era ad una quota di circa 1700 msl, 300 metri più a monte della viabilità ordinaria. Giunti sulla paziente si è proceduto con l’imbarellamento mediante presidi sanitari in dotazione al CNSAS. La barella è stata riportata a valle insieme al personale sanitario del 118 e ai Carabinieri Forestali di Pizzone che erano sul posto. La donna è stata quindi trasferita sull’ambulanza per essere trasportata presso l’ospedale di Isernia per accertamenti.

Un’altra missione di soccorso portata a buon fine secondo i protocolli tecnici operativi previsti dalla normativa, in attesa del rinnovo della convenzione della Regione Molise con il Soccorso Alpino.