Riscontrate alcune positività tra ospiti e personale. Si attendono i tamponi per tutti.

Con ordinanza n. 202/2020, il sindaco Giacomo d’Apollonio ha disposto, per tutti gli ospiti e gli operatori della Casa di Riposo “Maria Gargani” di Isernia, l’isolamento cautelare presso la medesima struttura con effetto immediato e fino all’esito dei tamponi eseguiti da operatori dell’Asrem nonché delle successive disposizioni sanitarie che saranno impartite. Per il medesimo arco di tempo è fatto divieto di accesso alla struttura da parte di chiunque ad eccezione di medici, operatori sanitari o altri incaricati alla prevenzione sanitaria e all’assistenza agli ospiti della struttura.

L’ordinanza in questione si è resa necessaria giacché, con odierna nota prot. 349/2020 della “Futura Società Cooperativa Sociale”, il presidente della stessa ha comunicato che nella serata di domenica scorsa, a seguito di ricovero per altre patologie presso il pronto soccorso dell’ospedale di Isernia di un paziente ospitato nella “Maria Gargani” e sottoposto a tampone, si accertava che lo stesso era positivo al virus covid-19. Con la stessa nota è stato, altresì, segnalato che a livello precauzionale sono stati effettuati privatamente, da alcuni operatori sanitari, i tamponi rapidi che hanno dato esito positivo sebbene gli interessati risultino asintomatici.

Il Direttore generale dell’Asrem ha fatto sapere di aver già impartito disposizioni urgenti ai responsabili della Casa di Riposo, a salvaguardia degli ospiti e degli operatori della struttura, e di aver già disposto l’immediata effettuazione dei tamponi nei loro confronti.