ISERNIA. Dopo la notizia di ieri e dell’isolamento disposto da ordinanza del sindaco di Isernia alla casa di riposo “Maria Gargani”, a causa della positività di un ospite e di quella da accertare di alcuni operatori della struttura, arriva il “commovente” post su Facebook di Rosanna Gravante, responsabile della struttura di accoglienza pentra.

La nostra redazione, legata da una fraterna amicizia con la Gravante ha deciso di riportare le parole di quest’ultima, che si sofferma sul lavoro degli operatori interni definiti “Eroi”.

POST FACEBOOK ROSANNA GRAVANTE:

Amici voglio raccontarvi una cosa…Due giorni fa una “scoperta”..amara, impensabile, che non avresti mai e poi mai voluto sentire..pz positivo Covid-19. Dove? Nella mia struttura.. Si, è vero.. Corsa tamponi rapidi..solo per pochi..Terminati..3 operatori positivi…Corsa tamponi Asrem, nel pomeriggio di ieri effettuati, per capire come.. ora..poterlo contrastare, contenerlo, isolarlo. Ordinanza Sindaco.

Eccoci qua..io con i miei 7 eroi, solo così posso chiamarli.. EROI …che nonostante la paura, nonostante un saluto veloce con una videochiamata, al proprio figlio/figlia, genitore, marito, continuano a lavorare per oltre 24 ore di fila senza perdersi d’animo, senza rinunciare all’amore del proprio lavoro. Tutti insieme..vicino ai nostri cari nonni, monitorarli 1,2,3,4,5,…volte, fino allo sfinimento, non fermarsi, stare in allerta per qualsiasi segnale, riconducibile a quel maledetto virus, per curarli, per assisterli, per donargli un sorriso, in questo momento così difficile e lontano dai propri cari.

Tenendo aggiornati i loro familiari, cercando di rispondere a tutti e alle numerose domande. Noi non abbandoniamo, noi lottiamo insieme. grazie❤️ per i vostri messaggi , le vs parole che ci sono pervenute, per la vs solidarietà.

QUESTA E’ LA MIA FOTO SIMBOLO… Forza ragazzi, forza nonnini, non da soli, insieme…