Il sindaco di Fornelli Giovanni Tedeschi commenta la storica sentenza con la quale la repubblica federale tedesca è stata condannata a risarcire i familiari delle vittime dell’eccidio nazista del 4 ottobre 1943.

FORNELLI. La nostra redazione è riuscita a raccogliere in anteprima le dichiarazioni del sindaco Giovanni Tedeschi il giorno dopo la storica sentenza emessa dal Tribunale di Isernia, con la quale la repubblica federale tedesca è stata condannata a risarcire per oltre 10milioni di euro, i familiari delle vittime dell’eccidio dei Martiri del 4 ottobre 1943. Inoltre al comune di Fornelli come indennizzo risarcitorio andranno ben 600mila euro.

“Una sentenza che ci riempie il cuore di gioia e di orgoglio, perché finalmente la perseveranza con cui siamo andati avanti nella Causa (nonostante lo scetticismo e la derisione di alcuni) è stata premiata.

Mi sono battuto – spiega Giovanni Tedeschi – prima affinché la questione non andasse nel dimenticatoio e, insieme all’impegno dell’attuale e della precedente maggioranza, siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo.

Il risarcimento ammonta a circa 10milioni di euro. Una bella notizia in quest’anno così drammatico, che giunge proprio alle porte del Natale.

Sebbene non ci sia denaro che possa ripagare la perdita dei nostri cari concittadini, ci auguriamo che tale bella notizia possa allietare gli animi di tutti i fornellesi, trattandosi prima di tutto di una vittoria e di una rivincita che, moralmente, non ha prezzo.

Doveroso un ringraziamento speciale all’ex Assessore Gino Apollonio che insieme all’Assessore Pietro Ucci, nella precedente consiliatura hanno reso possibile tale traguardo insieme a tutti gli altri consiglieri.

Un ringraziamento – conclude il sindaco di Fornelli – anche all’attuale maggioranza che ha continuato nell’iter avviato negli anni precedenti e, non da ultimo all’ avvocato Olivieri, che grazie alla sua professionalità e bravura è riuscito a concretizzare la speranza”.