RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA COMUNE DI ISERNIA

Isernini,

l’anno giunto al termine è stato molto problematico, il più difficile degli ultimi decenni, e noi tutti auspichiamo che il 2021 possa rappresentare la ripresa d’una vita normale, per lasciarci alle spalle questo periodo critico.

Da mesi, ormai, siamo abituati a restare distanti l’uno dall’altro, senza abbracci né strette di mano, coi volti semi nascosti da mascherine che impediscono di mostrare le nostre espressioni, anche i nostri sorrisi, ammesso che ve ne siano.

In questo clima non propriamente felice, tutti ci auguriamo una ripresa della socialità, col desiderio di tornare gradualmente ad una vita aperta, fatta di quegli incontri interpersonali diretti a cui prima eravamo abituati. E ci auguriamo, ovviamente, soprattutto la fine d’ogni emergenza sanitaria, con la speranza che, attraverso una adeguata ed efficace campagna vaccinale, termini finalmente la pandemia.

Non di meno, è auspicabile che si realizzi una tangibile ripresa economica, quanto mai necessaria sia a livello nazionale che locale.

Isernia, come ogni altra città, ha sofferto moltissimo le conseguenze del Covid-19: nei rapporti sociali, nell’ambito sanitario, nel campo educativo e culturale, nel tessuto produttivo e in ogni altro settore delle attività umane.

Il mio augurio per il 2021, quindi, è quello di un futuro migliore, a cui guardare con fiducia, un futuro che sia di salute e prosperità, di coesione sociale e benessere, di serenità e felicità.

BUON ANNO a tutti, di vero cuore.

Giacomo d’Apollonio, Sindaco di Isernia