Anche quest’anno,  in vista delle nuove iscrizioni,  la scuola primaria di Cantalupo nel Sannio, facente capo all’IC “COLOZZA” di Frosolone,  non ha rinunciato al consueto appuntamento con l’Open Day. Non potendo organizzare la consueta giornata di conoscenza in presenza, le docenti hanno deciso di andare incontro ai futuri alunni e genitori con l’open day online, attraverso la piattaforma Google Meet.

Supportate dalla presenza della Dirigente Prof. Maria Teresa Imparato, attraverso video realizzati per l’occasione, hanno proposto  una sorta di tour virtuale per  mostrare  com’è fatta la primaria di Cantalupo, non solo in termini strutturali, ma anche di “ambiente” e buone prassi. Hanno, dunque, virtualmente condotto i genitori a visitare i locali della scuola: il cortile, dove puntualmente gli alunni fanno ricreazione o svolgono diverse attività didattiche in modalità “outdoor teaching” nei periodi meno freddi dell’anno; l’ampio salone, al momento attrezzato con modernissimi banchi modulari provvisti di torrette con l’attacco per pc e tablet; le aule spaziose, colorate, rese accoglienti, nonostante il Covid,  grazie a particolari accorgimenti adottati già a settembre; l’aula informatica, il laboratorio per attività di musica, di scienze, di immagine… e la tensostruttura dove, grazie ad uno spazio molto ampio, è possibile svolgere l’attività motoria in piena sicurezza.  In tutte le classi è possibile utilizzare i libri di testo digitali grazie alla presenza delle LIM e di un modernissimo pannello interattivo.

Le docenti hanno illustrato il Piano dell’Offerta Formativa  con particolare riguardo a tutte quelle attività che danno alla primaria di Cantalupo un certo quid: partecipazione alle Olimpiadi di Problem Solving, a progetti e-Twinning, a concorsi nazionali ed internazionali, utilizzo di piattaforme per la realizzazione di materiale didattico tipo e-book, fumetti, giochi, percorsi alternativi all’insegnamento della religione cattolica. L’Open Day si è concluso con un simpatico laboratorio virtuale rivolto ai più piccoli.

La scuola primaria di Cantalupo negli ultimi anni si è molto prodigata per rendere il sistema scolastico più rispondente a quelle che sono le esigenze e le sollecitazioni che i nostri tempi richiedono  e si è distinta per dinamicità e creatività. Non è passata, infatti, inosservata agli occhi dell’INDIRE l’esperienza didattica portata avanti nel progetto “Tre cuori e una capanna”, in sinergia con le istituzioni presenti sul territorio dei tre comuni da cui provengono gli alunni, Cantalupo, Roccamandolfi e Santa Maria del Molise. La testimonianza del lavoro  svolto da docenti e alunni è stata raccolta nel 2° quaderno delle Storie delle Piccole Scuole, Movimento Nazionale dell’Indire di cui la primaria di Cantalupo fa parte, che  a breve sarà pubblicato.

-Sono tanti i buoni motivi per scegliere la nostra scuola –  concludono le docenti – ma primo fra tutti perché da noi l’apprendimento passa per il cuore. E’ fondamentale proporre una didattica al passo con i tempi, ma prima ancora è necessario stabilire una bella sinergia con alunni e famiglie per poter percorrere serenamente questo tratto di strada insieme.