FILIGNANO. Da oltre due anni a questa parte il consigliere comunale Daniele Di Meo sta portando avanti una sua personalissima battaglia riguardante il totale disinteresse che sembra avere il Pnalm, Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per i territori molisani. Filignano rientra a pieno nel territorio del Parco e Di Meo, oltre alla cartellonistica, andata divelta ormai in più parti, continua a chiedere all’Ente Protetto la sistemazione di sentieri e mulattiere mappati dal Parco, che versano in uno stato di completo abbandono.

Questi, soprattutto nel periodo estivo, potrebbero rappresentare un viatico molto interessante per l’ampliamento del flusso turistico in zona.

Per questo motivo e’ giunta una nuova richiesta al Pnalm in qualità di consigliere comunale di Filignano di poter intervenire quanto prima.