Cronaca

Isernia: mamma e figlia salve per miracolo dopo un parto difficilissimo. “Le Neo Mamme” di Isernia fiere del reparto di ostetricia e ginecologia.

Pubblicato: 23-08-2016 - 321
Isernia: mamma e figlia salve per miracolo dopo un parto difficilissimo. “Le Neo Mamme” di Isernia fiere del reparto di ostetricia e ginecologia. Cronaca

Isernia: mamma e figlia salve per miracolo dopo un parto difficilissimo. “Le Neo Mamme” di Isernia fiere del reparto di ostetricia e ginecologia.

Pubblicato: 23-08-2016 - 321


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALLE “NEOMAMME DI ISERNIA”.

ISERNIA. Vi scriviamo quanto accaduto qualche giorno fa presso l'Ospedale F. Veneziale di Isernia.  La storia di questa mamma ci ha coinvolto emotivamente e ci ha rese fiere del nostro reparto di ostetricia e ginecologia.

"In una mattinata tranquilla, presso il punto nascita di Isernia, improvvisamente viene affrontata un’emergenza. Il 118 porta direttamente in sala parto una paziente in codice rosso, con una emorragia in gravidanza, avvenuta in un luogo di villeggiatura. Vista l'urgenza, la giovane mamma viene trasferita direttamente in sala operatoria. Tutto il personale presente nel nosocomio si mobilita prontamente per affrontare l’emergenza, perfino l’équipe operatoria con l’anestesista, saliti dal seminterrato al terzo piano per aiutare l'ostetrica di turno ad attivare la sala. Grazie anche alla presenza in servizio di due ginecologi, uno dei quali si era trattenuto in ospedale ben oltre lo smonto notte per svolgere le attività di reparto, in soli sette/otto minuti dall'arrivo della paziente la bambina è nata!

Si è trattato di un'estrazione complicata (non facilitata dall'emorragia) che, grazie alla professionalità del personale medico del nostro Ospedale, si è conclusa positivamente. Ci informano che madre e figlia stanno bene, non hanno sofferto pur nell’emergenza dell’intervento, e presto potranno felicemente riunirsi.
I genitori, contentissimi, hanno ringraziato tutta l'équipe di Isernia che ha reagito in modo esemplare all'emergenza: tutti si sono adoperati al massimo e noi non possiamo che esserne orgogliosi. Bisogna a questo punto solo sperare che le lungaggini burocratiche e la volontà politica non smantellino anche questo ospedale, per il bene di noi mamme!"




Articoli Correlati


cookie