Sanità

Scadenza contratti a tempo determinato di ben 280 operatori. Il Nursind di Isernia scrive a Toma e Florenzano. Lepore: “Senza le proroghe il sistema rischia di implodere”.

Pubblicato: 09-12-2022 - 774
Scadenza contratti a tempo determinato di ben 280 operatori. Il Nursind di Isernia scrive a Toma e Florenzano. Lepore: “Senza le proroghe il sistema rischia di implodere”. Sanità

Scadenza contratti a tempo determinato di ben 280 operatori. Il Nursind di Isernia scrive a Toma e Florenzano. Lepore: “Senza le proroghe il sistema rischia di implodere”.

Pubblicato: 09-12-2022 - 774


La nota del Nursind di Isernia

Il Nursind segreteria provinciale di Isernia nella persona della segretaria provinciale Sonia Lepore ha inviato una comunicazione diretta a Donato Toma, Oreste Florenzano e al direttore Sanitario Asrem Molise, con la quale si richiede un incontro urgente per la prossima scadenza di ben 280 contrati di personale sanitario a tempo determinato, gran parte infermieri e OSS. Nella missiva si fa presente che nonostante l’attivazione delle procedure di reclutamento del personale a tempo indeterminato il numero dei professionisti assunti non è sufficiente per coprire i LEA e per garantire qualità e sicurezza delle cure. Oltretutto nella nota viene evidenziato anche il fatto che alla data odierna gli ospedali ed i servizi sono in ulteriore affanno anche per garantire le ferie al personale in scadenza di contratto. Per questo motivo viene richiesto un incontro urgente affinchè vengano messe in atto iniziative a garantire i LEA e qualità e sicurezza delle cure nelle strutture ospedaliere della Regione Molise.



La scadenza di questi contratti determina 2 ordini di problemi:



1) un problema di carattere sociale perché con la grave crisi economica che viviamo quasi 300 famiglie si troveranno senza stipendio



2) ci saranno ulteriori problemi per garantire i LEA e un assistenza di qualità e che sia in sicurezza per operatori e per gli utenti. Gli Ospedali di tutta la Regione sono già carenti di personale e queste scadenze contrattuali faranno saltare un sistema che ormai si regge solo per spirito di servizio e profonda abnegazione al lavoro di Infermieri, Medici, Oss, tecnici ecc che con grandi sacrifici stanno impedendo l'implosione del sistema. È stata presentata anche una richiesta congiunta dei sindacati per richiedere un incontro. 





Articoli Correlati