Sanità

Sanità allo sfascio, Aida Romagnuolo: ‘si percorra la strada dell’integrazione’

Pubblicato: 20-01-2023 - 855
Sanità allo sfascio, Aida Romagnuolo: ‘si percorra la strada dell’integrazione’ Sanità

Sanità allo sfascio, Aida Romagnuolo: ‘si percorra la strada dell’integrazione’

Pubblicato: 20-01-2023 - 855


La nota della consigliera regionale Aida Romagnolo

La sanità molisana è ormai nel baratro. La situazione è disastrata: lunghe liste di attesa e per sottoporsi ad un controllo o ad una visita specialistica urgente, l’unica strada percorribile è quella di accedere a prestazioni a pagamento. Bisogna poi sperare di non dover necessitare di un intervento chirurgico importante, anche quello resta una incognita.

“È assurdo che in un Paese come il nostro, e quindi in Molise, non sia garantita una sanità adeguata – ha commentato la consigliera regionale, Aida Romagnuolo – c’è chi una visita privata non riesce neanche a permettersela, compromettendo, in alcuni casi, la propria vita. In queste settimane, poi, si sta consumando un vero e proprio dramma, con lo scontro con le strutture private accreditate. Realtà che – ha aggiunto Romagnuolo -  senza un imminente accordo con la Regione, potrebbero dover fare i conti pure con riorganizzazioni e licenziamenti. Sono convinta che sia giunto il momento di ripensare ad una possibile integrazione tra pubblico e privato, valorizzando il nostro sistema sanitario e le eccellenze di alcune strutture, garantendo a tutti diritto alle cure e prestazioni valide. Lo dobbiamo – ha concluso Romagnuolo – a tutti noi, a tutti i molisani”.





Articoli Correlati