Ambiente

Monteroduni: venerdì 27 gennaio al Castello Pignatelli la presentazione del progetto “Cara Terra”.

Pubblicato: 25-01-2023 - 738
Monteroduni: venerdì 27 gennaio al Castello Pignatelli la presentazione del progetto “Cara Terra”. Ambiente

Monteroduni: venerdì 27 gennaio al Castello Pignatelli la presentazione del progetto “Cara Terra”.

Pubblicato: 25-01-2023 - 738


La nota del Gal Molise Rurale

Si terrà venerdì 27 gennaio alle ore 11.00 presso il Castello di Monteroduni la conferenza stampa di presentazione del progetto “CARA TERRA – CAMPIONAMENTI APISTICI PER IL BIOMONITORAGGIO AMBIENTALE” della Piana di Venafro” che vede impegnati il Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro, il GAL Molise Rurale, la Fondazione Luigi Terriaca, l’Università del Molise, la Società Cooperativa CONSULTAPI ed il Consorzio CONAPROA nella realizzazione di una rete di biomonitoraggio ambientale con api da miele italiane. Il progetto si inserisce all’interno di un territorio interessato da produzioni cerealicole di elevato pregio e produttività e, soprattutto, da una storica, caratterizzante ed esclusiva coltivazione di specifiche varietà di olivo, molte delle quali con inestimabile valore di carattere ambientale e culturale.



La sua tutela dunque rappresenta un obiettivo irrinunciabile per non perdere l'immagine di salubrità del territorio della Piana di Venafro e dell’intera regione Molise.



Interverranno: 27 Gennaio 2023 Ore 11.00 > Castello Pignatelli - Monteroduni ● Apertura della Conferenza Stampa - Paola Moscardino Presidente GAL Molise Rurale ●



Presentazione del progetto - Raffaele Cotugno, Presidente Consorzio Bonifica Venafro ●



 Il Biomonitoraggio con le api da miele - Antonio De Cristoforo, Università degli Studi del Molise ●



CARA Terra: le api al lavoro nella Piana di Venafro - Riccardo Terriaca, Fondazione Luigi Terriaca Onlus ●



 La qualità ambientale e produttiva, il vantaggio dell’agricoltura molisana - Nicola Cavaliere, Assessore Regionale all’Agricoltura ●



Conclusioni della Conferenza Stampa - Aldo Patriciello Eurodeputato, Commissione Ambiente UE 


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati