POZZILLI. La questione ambiente, salute pubblica e rifiuti continua a tenere alto l’interesse davvero di tutti. L’ultima ad intervenire in ordine cronologico è stata la consigliera regionale , presidente della IV COMMISIONE in Regione, Nunzia Lattanzio. Ieri, ha inoltrato al commissario dell’Arpa Molise, una note nella quale chiede chiarimenti in merito all’attività di incenerimento rifiuti nella piana di Venafro.  “La Richiesta di puntuale documentazione – si legge nella nota – attiene al caso dell’impianto di incenerimento di Pozzilli, individuato tra quelli che potrebbero essere potenziati per lo smaltimento dei rifiuti provenienti anche da altre regioni a seguito di interventi dello Stato che, con DPCM del 29 luglio 2015, ha disposto un aggiornamento a livello nazionale del fabbisogno di incenerimento per ciascuna Regione e del’intero fabbisogno nazionale.

La preoccupazione – continua la consigliera Lattanzio – tra la popolazione di Venafro cresce in modo significativo. Molti casi di bambini coinvolti e colpiti da malattie tumorali. Per queste motivazioni – conclude la nota – ho inteso avviare opportuni approfondimenti”.