Giuseppe Faccenda è stato colto da un malore improvviso. Inutili i soccorsi dei sanitari giunti sul posto. Un paese sconvolto.

MONTAQUILA. Il popoloso comune della Valle del Volturno piange ancora un giovane del posto. Un episodio tragico è avvenuto intorno alle ore 20 di questa sera nel pieno centro cittadino. Un giovane del posto, di soli 44 anni, il conosciutissimo Giuseppe Faccenda, ha perso la vita a causa di un malore improvviso, con grande probabilità si è trattato di infarto. L’uomo, secondo le prime ricostruzioni effettuate in paese, si trovava al bar con gli amici, per trascorrere qualche momento in allegria prima di rientrare a casa per la cena.

Ma improvvisamente pare abbia accusato forti dolori al petto che lo hanno portato ad uscire fuori dal locale con una certa celerità e a recarsi presso l’ ambulatorio medico del paese, dove purtroppo non è riuscito mai ad arrivare. Infatti , come raccontano alcuni testimoni, pare che il 44enne, nel percorso che dal locale pubblico conduce all’ambulatorio medico cittadino, si sia improvvisamente accasciato al suolo. Immediata la chiamata al 118 giunto dalla postazione di Cerro al Volturno a sirene spiegate e in pochissimi minuti. A nulla sono servite le cure dei sanitari che hanno tentato di rianimare il 44enne del posto in tutti i modi.

Una notizia tragica che ha fatto il giro immediato di tutto il territorio comunale di Montaquila. Il povero Giuseppe, molto conosciuto per il suo lavoro di elettricista, era ben visto e ben voluto da tutti. Un giovane attivo nel sociale e da sempre impegnato nella tradizionale organizzazione della Sagra della Frittata di Montaquila e di altri eventi, conoscendo anche la sua passione per la musica e per i service audio-video. Un pezzo di cuore stroncato per un paese che negli ultimi mesi ha dovuto contare già diverse giovani viste spezzate a cause di malori di diverso genere.

La camera ardente è stata allestita presso l’abitazione del giovane che a Montaquila e provincia conoscevano davvero tutti.