Venafro (IS): un uomo segnalato alla Prefettura per detenzione e uso di sostanze stupefacenti.

Nel corso dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Compagnia di Venafro hanno contestato a un campano la violazione amministrativa per detenzione e uso di sostanze stupefacenti. L’uomo, alla guida del proprio veicolo, era da poco entrato in Regione quando è stato fermato da una delle pattuglie predisposte dal Comando Provinciale di Isernia per arginare ogni forma di illegalità. I militari nel corso della normale attività, hanno notato eccessivi segni di nervosismo e agitazione nel soggetto tanto da indurli a procedere ad una perquisizione personale sul posto. L’intuito investigativo messo in campo ha portato al rinvenimento di un involucro in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo “hashish” per un peso complessivo di circa 10 grammi dichiarata per uso personale

. Lo stupefacente rinvenuto è stato quindi sottoposto a sequestro amministrativo mentre l’uomo è stato segnalato alla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo per detenzione di sostanze stupefacenti ad uso personale.

Isernia: Un esercente attività commerciale denunciato all’Autorità Giudiziaria per
illeciti penali riguardanti il lavoro.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, durante i servizi di controllo del territorio volto a garantire il rispetto della normativa vigente per la tutela dei cittadini, hanno denunciato alla competente Magistratura un titolare di attività commerciale perché responsabile di violazioni in materia di tutela del lavoro. In particolare, l’attività ispettiva ha fatto emergere irregolarità in materia di formazione dei lavoratori sui rischi relativi alle mansioni svolte e la presenza di un impianto di videosorveglianza installato senza la prevista autorizzazione dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente.
I Carabinieri del NIL, oltre alla denuncia in stato di libertà dell’esercente, hanno contestato ammende per un importo pari a circa 12.000 euro.