Primo Pomeriggio. A Castel Di Sangro, in località Pontone , nei pressi della vecchia statale che conduce a Roccaraso, all’altezza del bivio per RoccaCinquemiglia, una persona che stava facendo una passeggiata su strada per trascorrere qualche minuto di tranquillità all’aria aperta, viene affiancata improvvisamente da un’auto sospetta, una Peugeot di colore chiaro con a bordo diverse persone.

Una di queste estrae una pistola dal finestrino intimando l’ignaro cittadino di consegnarli tutti suoi averi. Dopo aver effettuato la rapina i balordi si danno alla fuga verso il Molise. Scattano immediate le ricerche da parte delle Forze dell’Ordine.

-Ore 17.30 COLLI A VOLTURNO. La segnalazione di un cittadino del posto, mette in allarme le forze dell’Ordine. L’uomo avrebbe visto quattro persone sospette salire su una autovettura, ancora del tutto non identificata, che stavano vagando in una zona isolata del paese, in contrada Rio, dove molto verosimilmente, volevano mettere a segno qualche colpo in qualche villetta.

Solamente la casualità ha voluto che tutto ciò non accadesse. Dopo l’intervento di un cittadino locale che ha infastidito questi strani personaggi, la vettura è scappata via. Allo stesso modo, l’uomo aveva tentato prima di chiamare telefonicamente i Carabinieri, ma non riuscendovi, si è avvalso dell’ausilio telefonico della Guardia Di Finanza.

-L’INSEGUIMENTO: L’Auto sospetta segnalata viene avvistata sulla statale 158 “Valle del Volturno” all’altezza di Montaquila. Ad un primo stop dei Finanzieri i malviventi non si fermano. Scatta da qui un inseguimento folle che dapprima coinvolge l’auto sospetta ed una gazzella della Finanza, coadiuvata subito dopo da un’altra in arrivo da Isernia. La corsa folle giunge fino in località Masserie La Corte, dove i malviventi perdono il controllo della vettura e si fermano a bordo strada per scappare tallonati dalla Finanza. A loro volta gli agenti si gettano a capofitto e di corsa sulle tracce dei quattro.

-LA SPARATORIA: I malfattori, pare armati fino ai denti, avviano uno scontro armato con le forze dell’Ordine ed esplodono diversi colpi di pistola nei confronti degli agenti al loro inseguimento. Da qui nasce una colluttazione nelle campagne adiacenti la frazione di Masseria La Corte.

Urla strazianti e davvero paurose vengono avvertite dai residenti a centinaia di metri di distanza dal luogo dell’inseguimento. Il buio naturalmente ha reso il tutto molto difficile per le Forze dell’Ordine che hanno dovuto fare i conti con dei veri e propri criminali pronti a tutto.

Per ora, solo uno dei quattro, tanti sarebbero i rapinatori nel complesso, è stato catturato dai finanzieri che sono riusciti nel conflitto a fuoco a ferirlo ad una gamba. Quest’ultimo non sarebbe in pericolo di vita e dopo essere stato trattenuto, è stato trasferito presso l’ospedale Veneziale di Isernia.

-LA LUNGA NOTTE – Sul posto oltre ai Finanzieri , impegnati attualmente e in queste ansiose ore notturne, anche numerosi Carabinieri, che con l’ausilio di potenti fari starebbero setacciando a piedi e con altri mezzi tutta la zona di Masserie La Corte e soprattutto i boschi a confine con la statale 158 “Valle del Volturno”. Ricerche che continueranno davvero senza sosta pur di assicurare questi balordi alla giustizia. Probabilmente verrà richiesto anche l’ausilio di un elicottero per le ricerche dall’alto.

-IL VIDEO (NOSTRA ANTEPRIMA):

Un video, diffuso in anteprima assoluta dal nostro quotidiano telematico, già nel primo articolo che ha trattato dei fatti, ha scosso tutti i residenti di Montaquila e dintorni. Nello stesso si possono ascoltare nitidamente gli spari dello scontro a fuoco tra malviventi e forze dell’Ordine. Ve lo riproponiamo per coloro che se lo fossero persi prima.

Le ricerche in queste ore con Carabinieri , in gran numero e Polizia, si starebbero concentrando anche nei dintorni di Roccaravindola, dove pare sia stato avvistato uno dei componenti della banda in fuga.