LEGGI LA NOTA DEL CONSIGLIERE REGIONALE ANDREA DI LUCENTE: