Hackerata la mail della Lilt di Isernia: richieste di denaro a nome dell’associazione. La presidente provinciale, Maria Ottaviano, fa un appello: “non rispondete è una truffa. Abbiamo già denunciato tutto alla Polizia Postale”.

Nel testo si chiede un aiuto economico per una persona gravemente malata.

“E’ stata recapitata – ha detto Ottaviano – a tutti i contatti inseriti nella mailing list che noi stiamo cercando di avvisare telefonicamente della truffa. Un atto vile – ha concluso – che mortifica chi lotta contro gravi patologie”. La Polpost di Isernia ha aperto un’indagine.