VENAFRO. A margine delle celebrazioni religiose in onore dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria, nella serata di ieri, il padre guardiano del Convento di San Nicandro ed il vescovo di Isernia-Venafro monsignor Camillo Cibotti, hanno potuto annunciare con grande gioia ai contenuti fedeli presenti causa Covid, la ricomparsa “miracolosa”, dopo due anni di assenza, della santa manna all’interno del pozzetto presente nel convento venafrano.

Un ottimo presagio per tutta la città di Venafro e un messaggio di vera speranza. San Nicandro c’è e con tutta probabilità i festeggiamenti dedicati ai Martiri nel 2022 torneranno al loro antico splendore e il Covid rimarra’ solo un ricordo. Intanto anche quest’anno celebrazioni religiose caratterizzate dall’emergenza Covid e processione saltata. Le statue dei Martiri sono state fatte girare per la città su mezzi appositi.