Sociale

Servizio Civile Universale: quattro posti al CSV Molise

Pubblicato: 24-01-2023 - 209
Servizio Civile Universale: quattro posti al CSV Molise Sociale

Servizio Civile Universale: quattro posti al CSV Molise

Pubblicato: 24-01-2023 - 209


Le domande vanno presentate online entro le ore 14 del 10 febbraio

Talento e senso civico al servizio del volontariato.



Il CSV Molise invita i giovani con età tra 18 e 28 anni ad avvicinarsi a questo mondo, cogliendo un’opportunità che, al contempo, consentirà loro di approcciarsi al mondo del lavoro.Il Centro di servizio per il volontariato anche quest’anno ha aderito al programma nazionale del Servizio civile universale e, tramite l’associazione ANPEAS e la sua presidente Patrizia Pano, mette a disposizione quattro posti nei propri uffici. Nello specifico: due posizioni nella sede di Campobasso, in contrada Colle delle Api (di cui una riservata ai Giovani con Minori Opportunità, i GMO) e due posizioni nella sede di Isernia, in via Patriarca 34 (anche qui una posizione è riservata alla categoria denominata GMO). L’Avviso prevede infatti l’attribuzione del 25% dei posti ai ‘Giovani con Minori Opportunità’, cioè a quei ragazzi che versano in condizioni di difficoltà economiche, con un ISEE inferiore o pari a 15mila euro annui. Tale condizione andrà attestata dal candidato stesso con un’autocertificazione ai sensi degli artt.46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000.



I due GMO che entreranno nell’organico del CSV Molise saranno impiegati nel progetto Russel, che ha l’obiettivo di supportare i minori in ambito scolastico ed extrascolastico anche con iniziative culturali. Complessivamente, i quattro giovani che verranno selezionati saranno affiancati dallo staff del CSV per acquisire informazioni e competenze sul Terzo Settore e, inoltre, parteciperanno attivamente alle numerose iniziative in programma in favore delle associazioni e di tutta la comunità molisana.Le domande di partecipazione vanno inviate esclusivamente online, entro e non oltre le ore 14 del giorno 10 febbraio. Gli aspiranti operatori volontari dovranno utilizzare la piattaforma Domanda online (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it



«I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero - si legge sul sito www.politichegiovanili.gov.it - possono accedervi esclusivamente con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per accedere alla piattaforma DOL occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, qualora non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento secondo la procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa».

Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il sistema di protocollo del Dipartimento invierà al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione con il numero di protocollo e la data e l’orario di presentazione della domanda stessa. In caso di errore è consentito annullare la compilazione e presentare una nuova domanda fino alle ore 14 del giorno 9 febbraio, quindi fino a 24 ore prima della scadenza del bando. Quest’anno sono complessivamente 71.550 gli operatori volontari da impiegare nei progetti del Servizio civile universale, iniziative che verranno promosse a cavallo col 2024.



La guida per la compilazione della domanda di partecipazione è disponibile sul sito: www.scelgoilserviziocivile.gov.it. Informazioni sul bando e sulle schede di progetto su www.anpeas.it.



 


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati