Cronaca

Giovane in coma per overdose: individuato e arrestato il presunto spacciatore. La nota dei Carabinieri del Comando Provinciale dell’Aquila.

Pubblicato: 03-02-2023 - 1075
Giovane in coma per overdose: individuato e arrestato il presunto spacciatore. La nota dei Carabinieri del Comando Provinciale dell’Aquila. Cronaca

Giovane in coma per overdose: individuato e arrestato il presunto spacciatore. La nota dei Carabinieri del Comando Provinciale dell’Aquila.

Pubblicato: 03-02-2023 - 1075


La nota del Comando Provinciale Carabinieri dell'Aquila

Paganica-L’Aquila. Carabinieri e 118 intervengono in soccorso di una donna in coma per overdose. Tempestivo l’intervento di sanitari e Carabinieri che evitano conseguenze ben più gravi di quelle accertate ieri pomeriggio durante le operazioni di soccorso della donna ritrovata priva di sensi sul pavimento della propria abitazione. L’allarme, lanciato da un congiunto, è arrivato anche ai militari della Stazione di Paganica che, già in pattugliamento cittadino, raggiungono i luoghi interessati della vicenda. La donna è stata così rianimata e stabilizzata dall’equipe del 118 e subito trasferita in ospedale dove è stata ricoverata in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Ai militari del Comando Stazione il compito di ricostruire i fatti. La celerità degli accertamenti svolti hanno portato all’acquisizione di numerosi elementi che hanno fatto luce sull’accaduto, ipotizzando così una precedente cessione di droga in favore della persona colta da malore dopo averla assunta. In breve, i carabinieri impegnati nella ricostruzione dell’evento hanno individuato il presunto spacciatore, subito raggiunto presso il proprio domicilio e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. Nel corso delle attività di polizia giudiziaria, altri importanti elementi si aggiungono a quelli raccolti durante il primo sopralluogo fatto nell’abitazione della malcapitata, rafforzando così le fonti di prova nei confronti di un 50enne del posto, per questo arrestato in relazione all’ipotesi di spaccio di stupefacenti e lesioni come conseguenza di altro reato. L’uomo, la cui posizione è stata rappresentata al P.M. di turno presso la Procura della Repubblica L’Aquila, è stato messo ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terrà dinanzi il GIP dello stesso Tribunale.



Aggredisce la madre con una mazza da baseball: 40enne arrestato



Avezzano (AQ). Aggredisce e maltratta l’anziana madre, queste le contestazioni mosse nei confronti di un 40enne avezzanese, con alle spalle problemi di tossicodipendenza. Ieri, l’uomo è finito in carcere in forza di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avezzano. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, sono state portate avanti dai Carabinieri della locale Stazione che lo scorso dicembre erano già intervenuti in relazione alle lesioni riportate dalla donna dopo l’ennesima aggressione subita anche con l’uso di armi improprie. Il risultato degli accertamenti svolti dai carabinieri intervenuti e il costante monitoraggio della vicenda hanno portato l’Ufficio del Procuratore a richiede e ottenere la misura cautelare nei confronti dell’indagato. La misura che ne è scaturita è stata immediatamente eseguita dai militari dell’Arma che hanno rintracciato il 40enne conducendolo poi nell’istituto penitenziario designato dall’Autorità Giudiziaria. Nei prossimi giorni, per l’arrestato, ci sarà il previsto interrogatorio di garanzia da parte del GIP che ha messo il provvedimento.





Articoli Correlati